Meticcio? No signora è un Husky..

Nell’ultimo periodo quando le persone mi chiedono quanti cani abbiamo e di che razza sono ho iniziato a rispondere semplicemente : “6 Siberian Husky” e questo perché dopo un paio d’anni di convivenza con il piccolo Spaz ho imparato che definirlo “Husky” è molto più conveniente che non chiamarlo meticcio.

Perché?! Primo, io so che così lui si gasa tantissimo e alle mie presentazioni si pavoneggia orgoglioso, quasi fosse nato durante la corsa del siero e secondo perché così evito tutta una serie di commenti che seguono la domanda, alcuni piacevoli, altri purtroppo abbastanza infelici.

Due anni di risate sotto i sotto i baffi alternate ad attimi di pura follia omicida mi permettono una panoramica completa sulle conseguenze dell’avere un cane unico nel suo genere, proveniente da generazioni e generazioni di accoppiamenti casuali che hanno dato vita ad un mix non convenzionale: un cane fantasia. Ci tengo davvero a condividere con voi e a svelarvi la verità celate dietro ai luoghi comuni circa le peculiarità di Spaz quindi eccoci per punti:

“Il tuo cane è buono solo per stare solo sul divano” (veterinario) io replico : certo il divano lo apprezza ma non più dei suoi fratelli huskies e di contro se può lavorare all’aria aperta lascia volentieri il morbido supporto e si cimenta in qualsiasi attività proposta mettendoci tutto l’impegno possibile.

“Guarda come salta sul tavolo sicuramente i genitori erano Border Collie” (esperto cinofilo) io penso che potrebbe anche essere un mix border, ma riflettendo su come è bravo ad allarmare e fare la guardia mi viene anche da pensare ad un nonno BullMastiff ed una nonna Pastore Tedesco. Forse però il portamento della coda e l’angolazione delle orecchie è tipica del ..

“Il tuo cane non può correre non vedi ha le gambe dietro dritte, può solo camminare” (proprietario esperto di razze) il saggio intenditore di razze del paese dopo aver lodato il suo cane vincitore di una mostra cinofila amatoriale ad una sagra paesana afferma con saccenza che Spaz ha gambe dritte, non angolate. Io ora dico, credo la foto parli fin troppo chiaramente..

“Non vale dovete squalificarlo lui è addestrato” (uno dal pubblico alla gara amatoriale): il genio di turno afferma che non è corretto mostrare le abilità del cane prima di entrare in ring. Per ammazzare la noia di entrambi io e Spaz ci siamo cimentati in qualche tricks pre-gara: ci ha aiutato a combattere anche lo stress. Da sottolineare che gareggiavamo per arrivare primi in categoria “CPS – Cane più simpatico”

“Di che razza è? Meticcio, no non mi piace” (pedone a passeggio) Il soggettoprima riempie di coccole il cane di fianco (Akita), poi chiede a me la razza di Spaz e lo snobba immediatamente. C’è da dire che questo è uno dei casi in cui mi sale la rabbia.. se un cane ti guarda con gli occhi da “gatto con gli stivali” implorando una carezza o un buffetto non chiedi il pedigree gliela fai e basta, oppure tiri dritto e non ci interroghi su quanto puro è.

“Allontana da me quella cosa!” (dolce signora del paese) Coccola il cane di fronte a noi, poi ci incrocia a passeggio e mi intima di spostare Spaz dal passaggio pedonale. Sempre detto che l’erba del parchetto è molto buona…

“Un meticcio? Se lo metti con gli husky morirà perchè lo prederanno” (esperto cinofilo) dopo i primi mesi di convivenza ho iniziato a pormi una domanda: “chi preda chi?” e questo dice tutto

“Un meticcio? Ma sei sicuro che non mi morde?”(negoziante) se dovessimo stilare una classifica dei cani meno mordaci e con le facce più buffe/dolci Spaz sarebbe primo in classifica. Ad ogni modo un consiglio per la signora che mi viene direttamente dal cuore: se fossi in lei mi guarderei bene dall’accarezzare e strapazzare il Malinois della sua cliente senza chiederle permesso.

Vedo che avete 3 Siberian Husky ed un Alaskan Husky, complimenti sono bravissimi” (allevatore di Siberian Husky e Pastori Tedeschi) chiudiamo in bellezza con l’allevatore che scambia Spaz per un Alaskano. Io sono onorato, a dire il vero, tra tutti forse è quello che va più dritto sul tracciato ma per definirlo Alaskan Husky l’esperto deve aver bevute diverse grappette a pranzo!

L’elenco sarebbe ancora lungo, forse sarebbe stato infinito ma da quando Spaz è diventato Husky ad “honoris causa” nessuno ha più chiesto se morde, nessuno lo ha più schifato, nessuno ha più chiesto se ho paura che lo predino quindi, continuiamo così Spaz che di questo passo otterremo anche il pedigree!

Stefano

Ti piacerebbe leggere un altro articolo?
3… 2… 1… STOP!

Parte il conto alla rovescia, 60 secondi, il cuore parte a battere più forte, le cose da fare sono ancora Read more

Buon San Valentino.. Baloo

Oggi è il 14 febbraio e in questa data, due anni fa, al posto di una scatola di cioccolatini è Read more

Mai e poi mai vorrei un Husky

Qualche anno fa, quando ero entrata da poco nel mondo cinofilo ebbi a che fare con una  femmina di siberian Read more

Condividilo su: